Ciò che dovresti leggere

sabato 23 gennaio 2016

Recensione 14 - Like Lions, Giorgia Vasaperna


"La vita mi sembra un bivio senza indicazioni: spesso non so se andare a destra o a sinistra, ma alla fine seguo sempre ciò che il cuore mi suggerisce attraverso una delle due strade, sperando che quella scelta sia la migliore. Mi consola sapere che entrambe le direzioni portino da qualche parte."
  Vi sarà sicuramente capitato di trovare un libro che vi ispirasse e di acquistarlo senza pensarci due volte. Ecco, a me è successo proprio questo con Like Lions, il libro di cui vi parlo oggi.
  Seguendo la casa editrice Panesi Edizioni, che ha il pregio di dare molto risalto ai suoi autori, mi sono imbattuta in una delle sue nuove uscite: Like Lions, un urban fantasy dell'autrice catanese Giorgia Vasaperna, che tra l'altro è giovanissima (mia coetanea. Sì, esatto, mi sono definita gggiovanissima). E' il primo libro di una trilogia ed è stato pubblicato da Panesi nella collana Ecate.
  Io sono un'amante del fantasy classico, un po' meno dell'urban fantasy; diciamo che le atmosfere troppo vicine alla realtà, per un fantasy, in genere non mi convincono. La trama di Like Lions, però, ha ftatto eccezione e mi ha incuriosita all'istante: ve la riporto.

martedì 12 gennaio 2016

Ciò che dovresti leggere: nuove uscite 2016 di Lettere Animate

Lettere Animate apre l'anno col botto e presenta tanti nuovi, intriganti titoli per tutti i gusti, dal fantasy, all'horror all'erotico, opere di volti già noti e di nuove scoperte.
Li trovate tutti qui di seguito!

Passione rosso sangue - Pietro Sanzeri

sabato 9 gennaio 2016

Ciò che dovresti leggere: Mille giorni d'inverno, Daniela Nardi

Buonasera amici! Oggi vi presento una delle nuove uscite di Lettere Animate: Mille giorni d'Inverno, il nuovo romanzo di Daniela Nardi, già nota grazie alla raccolta di racconti Carne Umana pubblicata proprio con Lettere Animate.
Potete acquistarlo o leggere l'estratto gratuito qui.


La sinossi:

Seconda guerra mondiale: Mari Serrano e la sua famiglia sono costretti a lasciare La Città per il piccolo paesino di Valliani. Combatteranno con fame e ansie, atrocità e delitti durante i terribili giorni d’occupazione nazista.